Come si passa da PDF a Word

In linea di principio, la conversione di un documento PDF in uno dei formati modificabili di Word non comporta alcuna difficoltà: di fatto Microsoft Word può agire come un convertitore da PDF a Word. Basta aprire un documento PDF dal menù File scegliendo l'opzione Apri per poterne disporre nel formato .DOCX completamente modificabile. È possibile farlo senza problemi di sorta se il PDF da convertire è stato generato dallo strumento di Word che si trova nella funzione Esporta del menù File. In questo caso si apre il documento e se ne modificano facilmente struttura e contenuto.

Vedi

Come si passa da Word a PDF

Esportare un testo è molto semplice, basta seguire questi passi:

Vedi

Cos'è un modello Word

Sono i documenti preimpostati con i quali possiamo iniziare a lavorare senza dover pensare alla struttura o al formato. Serve in tutti quei casi in cui non vogliamo iniziare un lavoro dal nulla. Per esempio, supponiamo che in un ufficio si debbano compilare rapporti in continuazione, e che tutti debbano avere lo stesso aspetto... tecnicamente è un documento che è copia di sé stesso ed è una buona soluzione per standardizzarne l'elaborazione.

Accettano diversi stili che spaziano dalle ricerche suggerite all'istruzione e sono piuttosto flessibili al momento di crearli: è persino possibile proteggere parte del modello.

Word offre la possibilità di creare e salvare modelli personali. Per farlo occorre seguire il seguente procedimento:

  • Passo 1: crea il documento.
  • Passo 2: vai al menù File e scegli l'opzione Salva come.
  • Passo 3: fra le varie opzioni disponibili compare Modello di Word. Scegliendola imposteremo il documento come un nuovo modello. Si salva per default in I miei documenti > Modelli di Office personalizzati con estensione .DOTX.

Per usare di nuovo il modello salvato, o qualsiasi altro, basterà creare un nuovo file e scegliere fra i diversi modelli offerti da Word. Inoltre se ne possono trovare altri su Internet, sia tramite il motore di ricerca integrato che tramite ricerche su Google o su qualsiasi altro motore; i siti che che offrono risorse di Microsoft Word sono molti, e i modelli occupano un posto di spicco.

A cosa serve Word

È uno strumento office integrato nel pacchetto Office di Microsoft dal 1997, e la sua funzione è quella di elaborare testi. Serve quindi a scrivere testi con qualsiasi finalità: accademica, professionale, creativa...

È dotato di un completo pacchetto di strumenti che permette di applicare per modificare il formato di un testo. Questi strumenti permettono di modificare il tipo o le dimensioni del font, le impostazioni del foglio, di includere elementi grafici come immagini o tabelle e altro ancora. Permette di aggiungere file multimediali video e audio, ma non serve a molto se si vuole stampare il documento.

Dispone di un formato di file nativo, DOC, che è proprietario. È diventato praticamente uno standard grazie alla grande diffusione del programma, ed è virtualmente compatibile con qualsiasi applicazione per la lettura o l'editing dei testi. Tuttavia è possibile anche salvare i lavori in altri formati, come RTF, XPS o XML, e inoltre è dotato anche di uno strumento per esportarli in formato PDF.

Le sue origini risalgono al 1983, grazie agli stessi programmatori che hanno sviluppato lo Xerox bravo, il primo elaboratore di testi che operava sotto il paradigma WYSIWYG (quello che vedi è quello che hai). In primo luogo è comparso per il sistema operativo MS-DOS, e soltanto nel 1989 Windows ha avuto la sua versione beta, diventata stabile nel 1990 con Windows 3.0. Da allora si è evoluto fino a diventare l'elaboratore di testi più popolare e utilizzato del mondo.

Come realizzare lo schema di un cruciverba su Word

Fra le varie possibilità, questo programma permette anche di creare cruciverba. Si fa tramite l'uso di tabelle, configurandone le varie proprietà come i bordi o le dimensioni del font. Ecco i passi da seguire per fare uno di questi passatempo:

  1. Passo 1: nell'opzione Inserisci della barra superiore degli strumenti scegli Inserisci tabelle.
  2. Passo 2: nella finestra di dialogo che si aprirà segna il numero di colonne e file desiderate così come l'opzione Adatta al contenuto.
  3. Passo 3: dopo aver creato la tabella clicca sulla casella nell'angolo superiore sinistro per selezionarla, centra il paragrafo e scegli le dimensioni desiderate per il font.
  4. Passo 4: adesso colloca le parole in base alle definizioni, sia in verticale che in orizzontale.
  5. Passo 5: seleziona di nuovo tutta la tabella come nel Passo 3 e negli strumenti del Paragrafo apri il menù Bordi e li togli tutti e quattro selezionando Senza bordi.
  6. Passo 6: scegli le celle dove inserire le parole e disegna i bordi.
  7. Passo 7: in Inserisci apri il menù Forme e scegli quella che preferisci per inserire i numeri corrispondenti a ogni definizione.
  8. Passo 8: l'ultimo passo da compiere è selezionare di nuovo la tabella e applicare il colore bianco alle lettere dal menù Font, così non si vedranno sulla carta stampata,. Non ti resta da fare altro che stamparlo.
Come si fa un curriculum vitae su Word

Uno dei possibili usi del programma è la stesura di un curriculum vitae. Questo documento è quasi sempre indispensabile quando ci si candida per ottenere un lavoro perché serve a esporre i meriti accademici e professionali di cui si è in possesso. Possiamo scegliere fra diverse opzioni:

  • Aprire un modello preimpostato: esistono modelli con una struttura già pronta per creare curriculum. È una soluzione molto comoda perché non dovremo fare altro che inserire le informazioni che vogliamo e non dovremo "litigare" con i vari strumenti per disegnare o formattare il documento.
  • Redigerlo senza modello: se siamo dei maestri con office forse avremo voglia di farlo da soli. Questo metodo ha un vantaggio, l'originalità: possiamo essere certi che nessun altro presenterà un curriculum uguale al nostro. Non dovremo dimenticare di inserire l'istruzione e le qualifiche, l'esperienza lavorativa e di volontariato, le competenze e le qualità e i dati personali di contatto.

Il contenuto dipende dalla formazione accademica e dall'esperienza professionale di ognuno. Comunque i consigli essenziali per avere un buon curriculum sono da sempre i seguenti: dire la verità e farlo con un registro asettico e formale.

Come si fa un indice in Word

L'indice serve a enumerare i vari termini o concetti trattati in un documento. Sono molto utili al lettore per guidarlo indicandogli il numero di pagina dei contenuti, specialmente quando si tratta di documenti che sono molto vasti. Per creare un indice bisogna procedere nel seguente modo:

  1. Passo 1: selezionare la parola, la frase o il simbolo che si vuol far diventare una voce dell'indice.
  2. Passo 2: cliccare nelle opzioni Riferimenti del menù della barra superiore degli strumenti.
  3. Passo 3: selezionare Inserisci indice disponibile sull'estremità destra della barra.
  4. Passo 4: eventualmente si possono creare voci secondarie scrivendo del testo nel riquadroVoci secondarie; se volessimo creare una voce di terzo livello dovremmo continuare a scrivere il testo della voce secondaria seguito da due punti e poi dal testo da aggiungere.

È possibile conferire un formato alle varie voci di un indice allo stesso modo in cui lo si fa con il resto del testo del documento. È sufficiente attivare la casella di verifica di grassetto o di corsivo sotto l'opzione Formato numeri di pagina.

Dove si trovano le impostazioni per l'interlineatura in Word

Per rendere un testo visivamente più semplice da leggere, l'ideale può essere ricorrere all'interlineatura. Ci servirà per distanziare le linee nel testo evitando di affaticare la vista leggendo (tuttavia in buona misura questo dipende anche dalla scelta del font).

Lo strumento che ti permette di regolare lo spazio fra le linee e fra i paragrafi si trova nelle opzioni del menù Home. Qui si trovano le funzioni di base per impostare il formato del testo.

  1. Passo 1: vai alla finestra di dialogo "Paragrafo", il terzo da sinistra.
  2. Passo 2: seleziona "Interlinea e spaziatura paragrafo"; lo troverai accanto ai tasti per allineare il testo. Per vederne il nome devi passarci sopra il puntatore del mouse (senza cliccare).
  3. Passo 3: clicca e scegli fra le diverse possibilità di interlineatura.

Sono disponibili spazi di interlinea preimpostati ma si possono modificare in Opzioni interlinea. Qui troverai un menù che ti permetterà di modificare i parametri generali o quelli più specifici come il rientro.

Come si numerano le pagine in Word

Per ordinare un documento tramite la paginazione bisogna scegliere l'opzione Inserisci che si trova sulla barra superiore degli strumenti. Vedremo quindi le opzioni disponibili in questa sezione; bisognerà scegliere Numero di pagina, che si trova nella parte destra sotto la scheda Revisione.

Cliccandoci sopra si aprirà un menù con diverse possibilità:

  • In alto.
  • In basso.
  • Nel margine.
  • Posizione corrente.
  • Formato numeri di pagina.

Come si può dedurre, le prime 4 opzioni servono per posizionare il numero di pagina dove si preferisce. Inoltre potrai decidere di inserirlo al centro, a destra o a sinistra. La funzione formato ti permetterà di scegliere la numerazione che preferisci, nel caso tu voglia usare numeri romani o lettere.

Potrai anche indicare da quale pagina iniziare la numerazione e se la vuoi corredata di qualche elemento decorativo, come parentesi, cornici o altro.

Dove si salvano i file temporanei di Word

I diversi tipi di file temporanei che salva Word dipendono dal tipo di documento con cui si lavora. Questi vengono salvati nella cartella Temp (C:/Utenti/nomeutente/AppData/Local/Temp) ma se non esiste una cartella valida con questo nome, allora vengono salvati nella stessa cartella dove si salva il documento.

Windows ricorre spesso alla creazione di file temporanei per salvare informazioni utili a qualche attività o processo in corso. L'obbiettivo è liberare la memoria del dispositivo per poterla utilizzare per altre finalità e anche come misura di sicurezza per non perdere dati. Non ti è mai successo che Word si chiudesse inaspettatamente e che riaprendo il programma tu abbia potuto recuperare il lavoro? Ebbene, questo succede grazie ai file temporanei (se si chiude il programma normalmente, questi file vengono eliminati). Significa maggiore velocità e sicurezza.